Crea sito

LA GIURIA DELLA 2a EDIZIONE

 ENRICO MAGRELLI (Presidente di Giuria)

Giornalista e critico cinematografico. Conservatore della Cineteca Nazionale Sede del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Ha fatto parte della Commissione di selezione della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia. Inoltre dal 2007 fa parte Commissione del Ministero dei Beni Culturali per il finanziamento dei film riconosciuti di interesse culturale, scrive per la "Rivista del Cinematografo", collabora con La Casa del Cinema di Roma ed è autore e conduttore del programma quotidiano di Radiotre Rai Hollywood Party.
Ha scritto monografie su Robert Altman, Roman Polanski e Nanni Moretti e numerosi saggi sul cinema pubblicati in libri e riviste specializzate. Inoltre ha curato i volumi: "Con Pier Paolo Pasolini", "Hollywood party" (L'industria cinematografica statunitense), "Marilyn Monroe", "Nick's Film" (Analisi del Film di Wim Wenders); "Tutti i film di Fassbinder", "Gli anni Ottanta del cinema", "Il cinema di Kenji Mizoguchi", "Il cinema delle Repubbliche asiatiche sovietiche", "Il contrasto, Il ritmo, l'armonia. Il cinema di Satyajit Ray", "Il rito, la rivolta: Il cinema di Nagisa Oshima", "Vienna-Berlino-Hollywood".

 MONICA RAMETTA

Regista, sceneggiatrice e scrittrice, Monica Rametta fin dagli esordi si trova a contatto con personalità quali Giuseppe De Santis, Annie Girardot e Nikita Michalkov, mentre collabora come attrice e sceneggiatrice con i registi Corso Salani, Laura Muscardin, Marco Puccioni, Ivan Cotroneo e Pappi Corsicato. Come coronamento di una carriera brillante ha ricevuto nel 1997 il Premio Solinas. Il suo nome, inoltre, è legato anche ad importanti prodotti televisivi. Ha scritto, infatti, diverse fiction come “Medicina Generale” e “La principessa Sissi”, entrambe per Rai Uno, mentre è editor e sceneggiatrice delle tre le serie di “Tutti pazzi per amore”. Non solo cinema e televisione però, ma anche teatro visto che per esso ha adattato la novella “La volpe” di D.H. Lawrence, andata in scena nella stagione teatrale 1994-95 al Teatro Garage di Genova e al Teatro Colosseo di Roma. 

 ADRIANO PALLOTTA

In servizio  presso l'ospedale psichiatrico Santa Maria della Pieta' di Roma, nel ruolo di infermiere  dal 1959 al 1997. Promuove la deistituzionalizzazione  al pad. 16 dell'ospedale, allargando gli spazi di liberta', abolendo mezzi di contenzione, abbattendo le reti, eliminando barriere divisorie tra il reparto maschile  quello femminile,  contribuendo a creare il primo reparto misto dell'ospedale psichiatrico. Inizia il complesso processo di superamento del'ospedale psichiatrico , impegnandosi in attivita' riabilitative e risocializzanti. Scrive un libro  di documentazione storica sugli anni vissuti come infermiere nel manicomio, intitolato " Scene da un manicomio". Nel 2008 gli viene conferito il  Premio " Franco Basaglia". Ha partecipato come ospite a numerosi  programmi televisivi nonche' radiofonici  sul tema della salute mentale  e ha collaborato come consulente a varie produzioni teatrali e cinematografiche.

ANNA  MARIA PASETTI

Giornalista e critico cinematografico, collabora con Il Fatto Quotidiano, Alias, Ciak, Rolling Stone e Vivilcinema e Filmcronache. Dopo la laurea in lingue con specializzazione in Semiotica del cinema all’Università Cattolica di Milano ha conseguito il Master “Film and Television Studies” alla University of London sotto la guida di Laura Mulvey. Ha partecipato a varie pubblicazioni universitarie, tra cui “Il consumo di generi di intrattenimento e di cinema dagli anni ’30 alla metà degli anni ’60 in Italia” in Spettatori – Forme di consumo e pubblici del cinema in Italia (1930-1960) a cura di M.G. Fanchi ed E. Mosconi (ed Bianco & Nero, 2002) e “L’IMAX Virtual (cinema) Experience” in Terre Incognite. Lo spettatore italiano e le nuove forme dell’esperienza di visione del film a cura di Francesco Casetti e M.G. Fanchi (ed Carocci, 2006). Ha spaziato in vari ruoli nel mondo produttivo, finendo poi nel Programma MEDIA e alla rivista Box Office, dove ha iniziato l’attività giornalistica. Sta continuando studi di approfondimento dedicati al “cinema al femminile” e al cinema britannico in generale. 

PAOLO BOCCARA

Dal 1981 lavora come psichiatra nelle istituzioni pubbliche a Roma, prima all’Ospedale Psichiatrico S. Maria della Pietà, poi al Servizio di Diagnosi e Cura dell’Ospedale Pertini, successivamente al Centro di Salute Mentale con la funzione di Responsabile e quindi, dal 2008 a tutt’oggi, come Direttore del Dipartimento di Salute Mentale della A.S.L. Roma B. Membro Ordinario della Società Psicoanalitica Italiana. Membro del comitato di redazione della Rivista INTERAZIONI. Autore e coautore di numerose pubblicazioni in libri e riviste dell’area psicoanalitica, psicoterapeutica e psichiatrica; relatore in Congressi della medesima area. Insieme con Giuseppe Riefolo ha condotto seminari, e partecipato come relatore a convegni e pubblicato articoli su riviste scientifiche, nazionali e internazionali, sul tema psicoanalisi e cinema e, dal 1995  a tutt’oggi, ha girato alcuni documentari e cortometraggi su temi psichiatrici e psicoanalitici.